ADOTTA UNA MAMMA: PROGETTO CASA DI ANNA 2007

 

Mi chiamo p. Vincenzo Bordo (Kim ha Jong, 김 하 종 nome koreano) e sono un sacerdote italiano. Mi occupo dei poveri nella citta’ di Seoung Nam e per essi, dal 1992 mi impegno e lavoro. Dal 1993 al 1998 ho diretto la ‘Casa della Pace’ (평화의집) una mensa e centro di accoglienza per gli anziani soli ed abbandonati. Dal 1994 al 1996 per i ragazzi poveri della citta’ ho gestito un programma di formazione e studio. Ora dal 1998 dirigo un Centro chiamato ‘Casa di Anna’ dove accogliamo: anziani soli, disoccupati, homeless, ragazzi di strada ed un movimento per far conoscere la dislessia in Korea.

In modo semplice provo a spiegarrvi cio' che facciamo al Centro 'Casa di Anna' dove abbiamo tre grandi attivita':

1 - Il Centro di accoglienza per adulti che vivono sulla strada.

Questo e' articolato in due grandi realta':

     a - Il pasto serale: 400-450 ospiti ogni giorno da martedi a

venerdi. Nel 2005 abbiamo servito piu' di 84.000 pasti

    b - I servizii vari che i nostri ospiti ricevono mentre cenano:

Ambulatorio, taglio capelli, distribuzione vestiti, consulenza

legale, psicologica e spirituale, sportello per il lavoro....

 

2 - Il Centro di accoglienza per ragazzi sulla strada.

Questo si articola in 3 differenti case:

    a - Benedicto’s House: e’ un centro di prima accoglienza per gli adolescenti che vivono sulla strada

    b - Anna’s House: casa famiglia  per ragazzi delle scuole medie e superiori che frequentano il curriculum scolastico.

    c - Eugenio’s House: casa famiglia per giovani sopra i 20 anni che non intendono studiare. Questi vengono accompagnati nel mondo fel lavoro con un programma progressivo e di inserimento nella  societa'.

 

3- Un gruppo di lavoro per promuovere la conoscenza della 'DISLESSIA'(난독증) In Korea. Essendo io stesso un dislessico e vivendo questo problema sulla mia pella desidero aiutare questi ragazzi che come me soffrono di dislessia. Questa realta' e' praticamente sconosciuta in Korea. Cio' significa che questi ragazzi soffrono molto quando tutto cio' potrebbe essere evitato loro (Per una maggiore comprensione di questa attivita' potete vedere la nostra home page: www.annahouse.or.kr)

In tutta questa attivita', portata avanti da 8 impiegati, me stesso e 400 volontari non abbiamo ancora nessun fondo dal Governo Koreano e tutto e' gestito con l'aiuto volontario di tanti benefattori italiani e koreani.

Tutto questo impegno a favore dei poveri mi ha ottenuto diversi riconoscimenti(감사 폐,) dalla citta di Seong Nam, la cittadinanza onoraria di Seoul (명예신민증), tanti programmi alla TV, alla radio e molte interviste nei giornali….ma nessun fondo. Ogni giorno, ogni mese, ogni anno per andare avanti devo impegnarmi molto a trovare questi fondi (Il costo per la gestione di tutta questa attivita’, mensa compresa, e’ di circa 20.000 euro al mese). Allora…. qui, mi dispiace continuare il discorso perche' temo di darvi un peso troppo grande da portare, ma approfittando della vostra generosita’ vorrei chiedervi un po’ d’ aiuto, se potete, nel progetto: 'ADOTTA UNA MAMMA'. Io ho 'adottato’ 17 ragazzi, quelli presenti nei nostri 3 centri, ma non potetondoli allevare direttamente ho messo una signora per ogni centro, cosi' ho dato loro una mamma alla quale retribuisco circa 1000 euro al mese come stipendio. E' poco per una signora che sta 24 su 24, 6 giorni alla settimana con i ragazzi ma per me e' una grande cifra. Ho bussato a tutte le porte possibili ed immaginabili, qui in Korea, ma le ho trovate tutte 'gentilmente chiuse'. PERCHE'? Vi chiederete voi. Credo che i motivi siano due: Primo, per la societa' civile io sono uno straniero e non ho agganci 'politici', una forza contrattuale che puo' dare qualcosa in cambio...quindi al di la' delle belle parole di circostanza...non mi danno quasi niente, pur essendo un ente morale riconosciuto dal Governo-ONLUS-( Avendo tutti i documenti in regola nei prossimi anni dovrei ricevere i contributi statali, ma non per il momento). Secondo: la chiesa koreana non e' particolarmente interessata ai poveri: negli ultimi mesi ho bussato alle porte di 16 parrocchie...ma tutte sono state garbatamente e gentilmente serrate. A parte Dio, al quale rivolgo la mia preghiera ogni giorno, non so piu' a chi rivolgermi. L'attivita' va molto bene ma economicamente navigo a vista mese per mese. So che voi siete molto impegnati e che lettere cosi' ve ne arrivano a tante, forse troppe... So anche che la Korea non e' nella lista dei paesi elegibili per l'aiuto.... Innazi tutto domando la vostra sincera preghiera, poi se potete far qualcosa...ve ne sono veramente grato. Il progetto e': 'ADOTTA UNA MAMMA' 1000 EURO AL MESE PER 12 MESI= 12,000 euro. Mi rendo conto che sono tanti....So  solo dirvi grazie e pregare per voi.

GRAZIE DI AVER LETTO QUESTA E-MAIL FINO IN FONDO,

Un caro saluto, p. Vincenzo Bordo omi

 

 

 

 

p. Vincenzo Bordo 김 하 종

vincenzobordo@hotmail.com

www.annahouse.or.kr